Quando cambiare gli ammortizzatori?

Quando bisogna sostituire gli ammortizzatori di auto e moto?

Cambiare gli ammortizzatori del tuo veicolo non significa soltanto migliorare il comfort di guida, ma anche garantire maggiore sicurezza a tutti i passeggeri. Grazie a sospensioni di ultima generazione, ad esempio, potrai adottare una guida più fluida specialmente nei cambi di direzione; proprio per questo, ti suggeriamo di scegliere ammortizzatori che offrono una rigidità elevata. Altri elementi su cui è possibile intervenire sono la compressione, la durezza e l’altezza: ognuno di questi fattori può influenzare lo stile guida in modo rilevante.

Ma quando cambiare gli ammortizzatori dell’auto? Come ogni elemento del veicolo, infatti, anche gli ammortizzatori, con il passare del tempo, tendono a logorarsi. Lievi alterazioni sono, in genere, microscopiche; mentre un danneggiamento importante può essere individuato velocemente grazie ad alcune avvisaglie.

Intuire qual è il momento giusto per sostituire gli ammortizzatori è semplice: poni attenzione a come si comporta la vettura sui dossi, se l’auto sobbalza provocando intense vibrazioni, potresti essere in presenza di un problema agli ammortizzatori. Inoltre, se l’auto ha una scarsa tenuta di strada e un’aderenza insufficiente, specie in curva, probabilmente dovrai sostituire questi elementi. Un’estrema usura degli ammortizzatori può anche essere alla base di una sbandata del veicolo durante le fasi di accelerazione o frenata; nella maggior parte dei casi, inoltre, aumenta sensibilmente lo spazio di frenata. Certamente, gli ammortizzatori vanno sostituiti quando il deterioramento comincia a costituire un rischio per sé e per gli altri. Non dimenticare che un danno negli ammortizzatori può compromettere il buon funzionamento non solo degli pneumatici, ma anche di altri elementi della vettura. Per capire quando sostituire gli ammortizzatori, basta controllarli ogni 80.000 km; se poi l’auto percorre spesso strade accidentate, queste verifiche andrebbero effettuate più frequentemente. Oltre a quando sostituire gli ammortizzatori, bisogna sapere anche come vanno sostituiti. Nella maggior parte dei casi è consigliabile affidarsi all’officina di fiducia; se si vuole cambiare gli ammortizzatori da soli, infatti, è indispensabile avere una certa manualità ed esperienza; svolgere un lavoro in cui non si è abili potrebbe provocare danni gravi!

Per maggiori informazioni contattaci subito!

Leave a comment